PROVENZA, COSTA AZZURRA E GOLE DEL VERDON
2 Gennaio 2020
POLONIA AUTENTICA: VARSAVIA, CRACOVIA, AUSCHWITZ
4 Gennaio 2020

22 -2 4 AGOSTO 2020

Sabato 22/08/2020
Partenza dai luoghi convenuti alla volta della Foresta nera (388 Km). Sosta lungo il percorso ed arrivo verso ora di pranzo al piccolo ma affascinante Lago di Titisee, nel sud della Foresta Nera, percorrendo la suggestiva Höllental. Sosta con tempo a disposizione per una gradevole passeggiata lungo le sue rive, e per la scoperta dell’omonima cittadina ricca di ristoranti dove si possono gustare le specialità locali come il prosciutto affumicato e la torta con le ciliegie (Schwarzwälder Kirschtorte), il dolce principe della Foresta Nera. Proseguimento nel pomeriggio per la Triberg Attraversando una strada panoramicissima, ricca di colori e di storia si entrerà via, via nel territorio della Foresta Nera. Breve visita di Triberg, il paese degli orologi a cucù dove le case hanno le facciate dipinte ed i negozi offrono il meglio dell’artigianato della Foresta Nera. Il nostro viaggio prosegue lungo la strada degli orologi a cucù, attraversando boschi dove sorgono piccoli villaggi incastonati in un paesaggio naturale davvero incredibile. Giungeremo infine in Alsazia a Colmar per accomodarci in hotel 4 stelle. Cena in hotel e pernottamento.

Domenica 23/08/2020
Prima colazione in hotel e partenza alla volta di Friburgo. Il caratteristico centro storico di Friburgo, vi sorprenderà per la sua vivacità e per i suoi colori allegri. Resterete estasiati dalla monumentalità della cattedrale e dall’altezza del suo campanile, tra i più belli d’Europa, e vi incuriosirà la presenza dei piccoli canali d’acqua che scorrono senza sosta lungo le stradine, i celebri Bächle, che la rendono una città unica al mondo. Inoltre è in questa cittadina, impregnata di arte, architettura e cultura sin dal medioevo, che Erasmo da Rotterdam decise di vivere dopo la sua fuga da Basilea, scegliendo di soggiornare nella Haus zum Walfisch (la Casa della Balena), un caratteristico palazzo rosso dove probabilmente, dal 1529 al 1531, egli scrisse il suo Elogio della Follia. La sua prestigiosa università, fondata nel 1457, è tra le più antiche d’Europa ed è oggi scelta da tantissimi studenti stranieri che decidono di trascorrere qui la loro esperienza Erasmus. I due palazzi dove ha sede l’Università di Friburgo sono degni di nota, così come la Biblioteca universitaria, un edificio avveniristico che esprime lo slancio futuristico di questa piccola ma energica cittadina. Friburgo è anche una Green City ed è considerata la prima città ecologica d’Europa, dove i cittadini si spostano esclusivamente in bicicletta o con trasporti pubblici elettrici. Rientriamo quindi a Colmar per il pranzo e successivamente avremo un piccolo tour in trenino turistico della cittadina potremo scoprire la capitale dell’Alto Reno. Con i suoi edifici medievali e rinascimentali, affacciati sulle strade acciottolate, rappresenta la tipica città alsaziana. La città in realtà ha due anime, una francese e una tedesca. La storia ha deciso che Colmar dovesse essere francese ma l’anima tedesca non è meno presente, a partire dalla lingua alle scritte dei locali in carattere gotico, dai cognomi delle famiglie ai nomi dei vini, allo stile architettonico della maggior parte delle case e dei palazzi. Nonostante questo, le popolazioni germaniche di queste terre si sono sempre più sentite parte della nazione francese. Colmar fu attivo centro dell’arte renana e di questo prestigioso passato rimangono ricche collezioni, sopratutto risalenti al XV e XVI secolo. A livello urbanistico la città conserva la divisione in piccoli quartieri, ognuno dei quali in passato era legato (ed ospitava) una specifica corporazione. Lungo le caratteristiche vie del centro storico si trovano antiche case in legno e pietra dalle facciate riccamente decorate. Tra tutte forse la più rappresentativa è la Maison Pfister, all’incrocio tra rue des Marchands e rue Mercière. Tutto l’anno queste strade antiche invitano a infinite passeggiate, tra case medievali, facciate pastello, botteghe artigiane, giardini e cortili segreti. La città è altresì nota con il nome di piccola Venezia dell’Alsazia ed è inserita tra i patrimoni mondiali dell’umanità UNESCO. Rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.

Lunedì 24/08/2020
Prima colazione in hotel. Partenza lungo la strada dei vini alsaziani percorrendo il versante orientale della catena dei Vosgi, qui nella attraversando una magnifica campagna tappezzata di vitigni, punteggiata da castelli arroccati e colorati villaggi a graticcio che sembrano usciti da una favola giungeremo alla cittadina di Ribeauville (53km). Sarà quindi possibile scoprire questo grazioso borgo medievale dove il tempo sembra essersi fermato. L’intero centro storico è interamente circondato dalla cinta muraria medievale, molto affascinanti le due chiese di San Gregorio e S.Agostino in superbo stile gotico. Inoltre in giro per il borgo noteremo queste piccole statue del pifferaio, vero e proprio protagonista della storia di Ribeauville. Vi è infatti una curiosa leggenda che Vi racconteremo strada facendo. Proseguimento poi per la vicina Riquewhir. Tempo a disposizione per la scoperta di questa splendida città medievale, classificato come “Uno dei più bei Villaggi di Francia ” Un vero “Museo a cielo aperto”, che ha mantenuto lo stesso aspetto nei secoli, la città conserva dietro ai suoi bastioni medievali perfettamente conservato tutto un insieme di case a graticcio del XV secolo, una torre di guardia del 1291 (Dolder) ed una grande porta medievale del XIII secolo, che si raggruppano insieme per formare un eccezionale complesso architettonico unico nel suo genere. La Casa alsaziana qui ha raggiunto la sua massima espressione, utilizzando tutte le possibili variazioni di legno intagliato finestre a bovindo, con dei cortili interni decorati con vecchi pozzi e fontane. Dopo aver acquistato un po’ di prodotti tipici alsaziani nei vari negozi del borgo ed aver speso un po’ di tempo per il pranzo libero, nel pomeriggio partiremo per il rientro a casa, con arrivo previsto in serata.

Luoghi di partenza:
Domodossola: Piazza stazione, alle ore 04.30
Gravellona Toce: rotonda Ipercoop alle 05.00
Arona. Autoarona Paruzzaro alle 05.30 / Suno: Centro Risparmione alle 05.45
Vergiate: Pasticceria Aries alle ore 05.55

QUOTA PER PERSONA € 299,00
Riduzione terzo letto 2-12 anni: – euro 25,00
Supplemento camera singola € 65,00

La quota comprende:
– Viaggio in bus G.T. Con accompagnatore
– 2 notti in hotel 4 stelle a Colmar
– giro in treno turistico a Colmar
– Pensione completa dalla cena del primo giorno alla colazione dell’ultimo

Novità 2020: Quota iscrizione comprensiva di assicurazione medico-bagaglio-annullamento
viaggi fino a 299 euro, quota di iscrizione : 21,00 euro
viaggi da 300 a 599 euro, quota di iscrizione : 36,00 euro
viaggi da 600 a 999 euro, quota di iscrizione : 56,00 euro
viaggi da 1000 a 1299 euro, quota di iscrizione : 66,00 euro

La quota non comprende:
– Quota di iscrizione comprensiva di assicurazione medico ed annullamento: 21,00 euro
– Le mance, le bevande, gli ingressi a siti e musei non menzionati e tutto quanto non espressamente indicato

IL nostro Hotel a Colmar (o similare per caratteristiche)
Situato nella periferia di Colmar, a 4,7 km dal centro città e dal Museo Unterlinden e a 4,6 km dal Mercatino di Natale – Place Jeanne d’Arc, l’Hôtel offre una reception aperta 24 ore su 24 e un deposito bagagli.Tutte climatizzate e servite da ascensore, le camere sono dotate di esclusivi dipinti affrescati, di una TV a schermo piatto, di connessione WiFi gratuita, di una macchina da caffè Nespresso e di una cassaforte per computer portatile. Al mattino, nella zona pranzo, viene allestita una colazione a buffet. L’albergo ospita un lounge-bar a tema jazz, dove avrete modo di rilassarvi sorseggiando un drink. Valutazione media recensioni 8,7 su 10
Pagamenti:
– Acconto pari a € 150,00 all’atto della prenotazione
– Saldo del viaggio entro il 20 luglio 2020

Penali di annullamento:
Fino a 31 giorni prima della partenza € 150,00 pari all’acconto versato
Da 30 giorni a 15 giorni prima della partenza penale dI euro 230,00
Da 14 giorni al giorno della partenza penale totale oltre a quota di iscrizione

Documenti necessari per espatrio (in vigore al momento redazione programma):
Carta di identità valida per espatrio o passaporto individuale in corso di validità. Non sono ritenute valide carte di identità con timbro di proroga. Passeggeri con cittadinanza straniera sono pregati di controllare direttamente con i consolati dei paesi interessati dal presente itinerario

Fonti immagini fornite dall’ufficio turismo locale/Pixabay immagini libere per usi commerciali/Wikimedia Commons immagini digitali con licenza libera.

Organizzazione tecnica: Verbano Viaggi – www.verbanoviaggi.com
BAVENO: P.zza IV Novembre, 2 Baveno (VB) – Tel. 0323 / 923196
OMEGNA: Via Cavallotti, 8 Omegna (VB) – Tel. 0323 / 641941